Incanto del sud: la baia di San Pancrazio

Navigando verso sud-est andrete alla scoperta di uno dei gioielli della costiera ischitana: la baia di San Pancrazio. Una baia che appare all’improvviso dopo un percorso di circumnavigazione attorno ai piedi della montagna, dove rocce aspre e frastagliate, qualche piccolissima caletta, e altezze vertiginose offrono un volto chiuso e turrito di questo lato dell’isola. Poi eccola: rotonda, dolce, baciata dal sole, con una sabbia fatta di ciottoli, in alto fichi d’india e viti creano una verde cornice ad una mare ancora più verde, verde smeraldo

Incanto del sud: la baia di San Pancrazio

La baia di San Pancrazio è raggiungibile solo dal mare.
Un vero paradiso per gli amanti dello snorkeling che qui potranno andare a curiosare tra rocce e scogli semi-sommersi, per scoprire la tana di un polpo, avere un faccia a faccia con uno scorfano, osservare sogliole e piccolissimi pesci di un inconsueto colore blu elettrico.
I buongustai e gli amanti delle prelibatezze di mare saranno felici di sapere che la baia di San Pancrazio è ricca di ricci di scoglio, con i quali preparare spaghetti indimenticabili, ma anche di maruzzelle ed altri crostacei marini.
E se dopo tanta attività in mare vi è venuto un po’ di appetito potete fare una sosta al ristorante che si trova sulla spiaggia e che è specializzato in piatti di mare davvero gustosi.
Sotto una pergola di uva, a due metri dal mare, un bicchiere di vino con le pesche, una bruschetta con i dolci pomodorini ischitani sapranno ridarvi energia per tuffarvi nuovamente nello smeraldo di san Pancrazio.

end of float
end of float
end of float