Pieraccioni si innamora di Ischia e gira “Il paradiso all'improvviso”

"Il Paradiso all'improvviso" è una dichiarazione di amore per l'isola di Ischia che ha ispirato il titolo del film, ma non solo... ad Ischia sono state girate quasi tutte le immagini di questa commedia sull'amore

Pieraccioni si innamora di Ischia e gira “Il paradiso all'improvviso”

bibliografia

www.cineclik.it

Il paradiso all'improvviso 

Un film di Leonardo Pieraccioni.

Con Leonardo Pieraccioni, Rocco Papaleo, Alessandro Haber, Angie Cepeda, Anna Maria Barbera.

Genere Commedia, colore 93 minuti. -

Produzione Italia 2003.

 

Il paradiso all’improvviso è volutamente una riflessione in chiave comica sull’amore e sulle responsabilità ad esso connesse. Narrando le avventure di Lorenzo, fiorentino doc, benestante, single convinto e, come dice il regista, “fighetto fino all’osso”, questa commedia leggera ma ricca di sorprese, ambientata su una delle isole più belle dell’Italia, Ischia, si propone addirittura di “denunciare” la concezione moderna del matrimonio.

La tesi sostenuta dal regista è in effetti molto amara ma non lascia dubbi: ai nostri tempi, che sono anche i suoi, innamorarsi in maniera “responsabile” è praticamente un’utopia!

Eppure, nonostante il protagonista sia un meschino ometto che interpreta la vita come una sfida quotidiana e l’amicizia come una competizione, sarà proprio la conoscenza della bella Amaranta, interpretata dall’attrice Angie Cepeda (Le visitatrici), a sconvolgergli, in meglio l’esistenza.

E se Lorenzo è sin dall’inizio ben delineato, l’ambiguità caratterizza il personaggio femminile mentre discutibili nella loro originalità sono i due amici che vivono in un castello e danno vita a scene in costume a dir poco surreali (gli interpreti sono il bravissimo Alessandro Haber e l’incontenibile Rocco Papaleo).

La maggior parte delle riprese sono state realizzate ad Ischia, isola che ha ispirato anche il titolo della pellicola perché quando vi si sbarca è come se si vedesse Il paradiso all’improvviso, commenta Pieraccioni .

Il film ha richiesto un budget di cira 10 miliardi.

 

Cultura

end of float
end of float