Tutte le strade portano ...all'Epomeo. Il secondo itinerario

Camminando per il sentiero dei pastori, tra ginestre e rocce laviche, guadagnare la cima del monte Epomeo e con un po' di fortuna avvistare falchi e caprette

Tutte le strade portano ...all'Epomeo. Il secondo itinerario

Sulla strada veicolare che porta a Serrara imboccate la via che conduce al cimitero e continuate oltre, una stradina sulla destra, percorribile in automobile, vi porterà ad uno spiazzale, dopo pochi metri la strada asfaltata termina. Qui si aprono due percorsi per l’Epomeo, il primo lo trovate di fronte al piazzale è una stradina sterrata, piuttosto polverosa, nel primo tratto che conduce ad un altopiano, fatto di campi, qualche arbusto boschivo, tanti cespugli di more, che si trova proprio sotto la vetta dell’Epomeo; da qui potrete facilmente raggiungere la cima, in una passeggiata panoramica che affaccia su Forio. L’altro percorso si raggiunge percorrendo tutta la strada asfaltata ed imboccando un sentiero sulla sinistra, molto panoramico, e ben tracciato che conduce al bosco dei Frassitielli, si tratta di una zona di grande bellezza con alberi di acacia e prato verde; proprio all’inizio della zona boschiva troverete una recinzione in pietra, con un arco sempre in pietra lavica, salendo per questo sentiero in pietra a larghi scalini, ombreggiato dagli alberi, giungerete ad una grosso masso di pietra, con una zona di prato. Da qui dovrete continuare a sinistra del masso e trovare uno stretto sentiero tra gli arbusti della macchia. Non è ben tracciato, ma con un po’ di intuizione lo si trova facilmente. Il sentiero vi porterà su una più larga stradina sterrata che conduce all’altopiano alle pendici del monte; da qui potrete guadagnare la cima dell’Epomeo passeggiando tra i campi e ammirando il bel panorama.

end of float
end of float
end of float