Un tuffo in cartolina! Le scogliere del Castello Aragonese di Ischia

Ai piedi del grandioso Castello Aragonese una doppia fila di scogliera dove crogiolarsi al sole e ammirare le linee dolci della costa di Cartaromana, la collina di Campagnano, l’antico borgo di Ischia Ponte, ed i pescherecci che fanno ritorno carichi di pesce e inseguiti dai gabbiani.

Chi ama trovarsi in una “cartolina tridimensionale”, in quei luoghi tanto pieni di angoli suggestivi e di bellezza naturale da sembrare finti non potrà fare a meno di fare un tuffo nell’incanto di Ischia Ponte.

Due scogliere, due diversi fondali per farvi sognare, l’acqua dovunque limpidissima, con un fondale spettacolare per chi ama sguazzare con maschere e pinne.

Sotto il Castello Aragonese esiste infatti una verde prateria sommersa: è la Posidonia, una pianta acquatica dove i baby pesciolini trascorrono il loro tempo a mangiucchiare, una vera e propria nursery estremamente preziosa per l’ecosistema marino.

E la Posidonia del Castello ha per lo più il fascino di essere vivacizzata da mille bollicine gassose che spuntano dal sottosuolo, quando i raggi del sole le colpiscono vi sembrerà di essere immersi in una pioggia di diamanti, fatevele scorrere sulla pelle: sarà un leggerissimo idromassaggio, senza pretese ma targato “ madre natura”.

Leggi anche:

  • Le mille ed una spiagge isolane

    L’isola d’Ischia offre ai suoi ospiti una vastissima scelta di spiagge e conche dove poter fare il bagno, si va dai lidi con stabilimenti balneari e ristorantini a luoghi ancora selvaggi e poco conosciuti e fequentati...

  • La spiaggia degli Inglesi nel borgo di Sant’Alessandro

    Attraversando il trecentesco borgo di Sant’Alessandro, tra villini e giardini fioriti, una scala di pietra ombreggiata da glicini e bouganville porta alla piccola spiaggia degli Inglesi, affacciata verso il Nord dell’iso..