Le feste ischitane tra culto e folklore

Se per voi il viaggio non è soltanto vacanza dal lavoro, ma anche scoperta e conoscenza, siete sull’isola giusta

Se amate quei posti dove si è conservato forte l’aggancio con il passato e le tradizioni questa è la terra perfetta per voi. Non soltanto perché qui tutto trasuda storia dalle strade basolate, alle chiese panciute, alle casette dei pescatori sulla spiaggia, ma perché l’antica vita che si conduceva sull’isola si materializzerà, spesso, davanti ai vostri occhi. Questo succede ogni volta che una festa patronale accende borghi e stradine dell’isola con i mille colori della tradizione, del foloklore, della devozione religiosa. Le feste ad Ischia sono tante vi sono quelle più importanti e famose come la festa a mare agli Scogli di Sant’Anna, santa Restituta o San Vito e quelle per così dire “di pompa minore”, più spontanee, feste che pochi conoscono dove però l’adesione al culto del santo e la genuinità di tutto l’apparato festivo è totale. Alcune di queste feste minori si tengono in autunno o in pieno inverno come quella bellissima di San Nicola al Monte Epomeo ed offrono a chi vi partecipa un’atmosfera irreale, un viaggio a ritroso nella cultura rurale di Ischia.

Leggi anche:

  • La festa di Santa Restituta

    Le feste religiose sulle isole offrono spesso uno spettacolo toccante: la processione per le acque della statua del santo che si celebra. Questo accade anche a Lacco Ameno in occasione di una delle feste più grandiose de..

  • La danza del lavoro “O’ Puntone”

    Costruire una casa un tempo ad Ischia, quando la tecnologia era inesistente, era veramente faticoso. Tutto era fatto quasi esclusivamente a mano senza nessun supporto meccanico. Ecco perché quando si giungeva alla fine d..